Favoriti trotto 19 novembre

Prima corsa. Sono i gentlemen ad aprire il convegno con questa prova sul miglio per anziani di categoria F valida per la Coppa Lazio. Zuma Blessed non corre da un mese ma nella compagnia va seguita con fiducia. In alternativa Ugly Op, in forma e con la corda, Bagheera Lz, Universal Fear Lf e Arabia Jet.

I nostri favoriti: 9-1-4

 

Seconda corsa. Di buona dotazione questa corsa sul miglio per soggetti di 3 anni non vincitori di 35.000 euro in carriera. Nel complesso i titoli migliori sembrano essere quelli di Domingo Bar al quale affidiamo il pronostico nei confronti di Dakar, Drake Wind, che ritrova coetanei alla sua portata, e Desiree Joyeuse.

 

I nostri favoriti: 4-5-6

 

Terza corsa. Scarno ma comunque interessante questo confronto sul miglio per validi soggetti di 4 anni. Scelta non facile tra Candido Jet, con sfavorevole sistemazione in avvio, Commodoro Horse, di sicuri mezzi e sempre vincitore con Antonio Di Nardo in sulky, Creonte Caf, veloce e con la corda, e Intrepide Turgot, migliore di quanto suggeriscano le prestazioni e in sicuro progresso dopo il rientro.

 

I favoriti: 7-4-1

 

Quarta corsa. Scendono per primi in pista i dodici puledri maschi protagonisti della finale del Gran Premio Anact – Memorial Ubaldo La Porta (€. 154.000 – gr. 1 – mt. 1.640 – per maschi indigeni di 2 anni) che hanno ottenuto la qualificazione correndo a Milano, Foggia, Napoli e Modena (in quest’ultima piazza divisi in due prove che hanno evidentemente generato due vincitori cosicché a sorteggiare i migliori numeri per la finale siano stati in cinque). Si prospetta una corsa con notevole equilibrio tra i valori in campo ma anche per la miglior posizione di avvio una leggera preferenza nel pronostico può essere assegnata a Edy Girifalco Gio, allievo di Tiberio Cecere (trainer maestro nel preparare i puledri tanto da averne in finale ben quattro) con colori toscani che nelle sei corse finora disputate ha ottenuto quattro affermazioni e due piazze d’onore. Il figlio di Victor Gio è in possesso di buon parziale di avvio e potrebbe quindi essere protagonista fin dalle prime battute. Numerose le possibili alternative al favorito: Everything Bi, molto piaciuto nel vittorioso impegno modenese in schema non favorevole che sembra soggetto in chiara crescita tecnica e che può vantare tre successi nelle quattro corse finora disputate, il siciliano Encierro, autorevole nel successo ottenuto nella prova di Foggia, e ancora i primi due arrivati della batteria disputato a Milano che rispondono ai nomi di Efrem ed Espresso Italia. In quell’occasione ad emergere è stato l’allievo di Marco Smorgon ma il coetaneo allenato da Mauro Baroncini lo ha seguito sul palo al termine di buon percorso in costruzione. Come possibili sorprese vanno valutati Energy King Gar, cavallo promettente e di classe che però si avvierà allo scomodo numero esterno della prima fila, ed Eminem Font, secondo nella batteria di Napoli dopo proficua attività in Svezia, probabilmente migliori di Equipe della Casa, molto veloce in partenza e quindi sacrificato dal numero in seconda fila, ed Ebano d’Arc, vincitore della qualificazione di Agnano. Completano lo schieramento con ruolo di outsider Edwin Jet, Escobar Fi e Eagle Men.

 

I nostri favoriti: 1-4-2

 

Quinta corsa. Di buon spessore tecnico questa corsa sul miglio per anziani di categoria B e C. Il danese Dumbo (che detiene il record della pista di Capannelle) non corre da due mesi ma si è fatto onore in prima categoria e quindi deve essere il favorito della prova. Proveranno a contrastarlo Bonneville Gifont, cavalla di classe che sarà al top della condizione dopo Lotteria e Palio dei Comuni utilizzati come rientro, il francese Fun Quick, vincitore alla ricomparsa nella nuova versione Ehlert, Attenzione a Bonne Nuit Bi, reduce da infruttuosa campagna svedese, e Very Joy.

 

I nostri favoriti: 6-7-3

 

Sesta corsa. E’ il momento delle dodici puledre finaliste del Gran Premio Anact – Memorial Ubaldo La Porta (€. 154.000 – gr. 1 – mt. 1.640 – per femmine indigene di 2 anni) di scendere in pista per il confronto loro riservato. Se la prova gemella per i maschi si presenta incerta e con parecchi candidati alla vittoria, questa per le femmine ha invece in East Asia una candidata al successo tanto autorevole quanto probabile. L’allieva di Mauro Baroncini ha destato impressione clamorosa in occasione della vittoria ottenuta nella batteria disputata a Milano quando si è espressa in scioltezza al record della generazione (maschi compresi) di 1.12.2: il tutto solamente al terzo impegno (e seconda vittoria consecutiva) della carriera. La molto qualitativa figlia di Ready Cash ed Elvezia veste giubba francese come portacolori di Jean Pierre Barjon (il capo supremo del trotto francese come Presidente di LeTrot), proprietario ormai di casa sulle nostre piste con un certo numero di effettivi facendo seguito al felice acquisto del derbywinner 2020 Bleff Dipa. Quale tra le undici avversarie potrebbe mettere in difficoltà la netta favorita ? Forse nessuna, per quanto mostrato da East Asia, ma non si può naturalmente non concedere una speranza di affermazione ad una puledra ancora imbattuta come Emma dei Veltri, ennesima allieva di Tiberio Cecere capace di imporsi con stile in tutte e cinque le corse finora disputate. Mezzo gradino sotto quest’ultima, nella valutazione di merito, le altre due vincitrici delle batterie, entrambe allieve di Alessandro Gocciadoro. Extra Time As si è imposta a Modena, dopo percorso non facile, regolando chiaramente la netta favorita Erica Jet, costretta ad incassare la prima sconfitta della carriera mentre Ete Jet è scesa in Puglia per emergere nella batteria disputata a Castelluccio dei Sauri nella quale ha piegato dopo bel percorso esterno di attacco una positiva Emon Mission Sm. Dopo il quartetto delle puledre emerse vincitrici dalle prove di qualificazione vanno considerate come candidate ad un buon piazzamento la stimata Erica Jet, El Alamein, autrice di finale ad effetto in quel di Modena per agguantare la terza piazza, e la piccola ma grintosa Esperia Cr, a sua volta capace di eccellente inseguimento dopo lungo errore iniziale per concludere seconda nella prova dominata da East Asia. Indubbiamente complesso l’impegno per Eternal Hope, Emily Ssg, Eletta Star ed Eclatante Se che completano lo schieramento di partenza.

 

I nostri favoriti: 4-3-2-1

 

Settima corsa. Conclude il convegno questa prova sul miglio per 3 anni di media levatura. Dandy Dimar, di mezzi ma con problemi di meccanica e da veder sgambare, Dynamic Flight, dotato ma spesso falloso, e Damiso Sl, anch’esso non ancora affidabile, hanno tutti possibilità di emergere ma considerando i loro problemi ci affidiamo al più consistente Dedalo Grif che dovrà però districarsi dalla seconda fila. Sorpresa Daytona Laksmy.

 

I nostri favoriti: 8-7-6