CORSE AL GALOPPO 1 MAGGIO

CORSE AL GALOPPO 1 MAGGIO

Primo Maggio! Tutti a Capannelle come accade da cento anni. Il giorno di Pasquetta e il primo maggio sono i due giorni canonici in cui, per i Romani che amano fare la gita fuori porta, Capannelle e il suo polmone verde sono la prima tappa sulla strada verso i Castelli. Occasione di picnic, di gita in famiglia già dalla mattina e poi si scoprono anche i cavalli e le corse. Ovviamente gli appassionati non mancano mai in ogni festività e già cresce la febbre del derby, 19 maggio con circoletto blu sulle agende di tutti, dopo la splendida giornata del Parioli e dell’Elena. Non soltanto momento di evasione festiva ma anche pomeriggio di spessore tecnico, quello che Capannelle offre ai suoi appassionati. Ci sono i due anni e di potenziale spessore da scoprire, ci sono le due corse di sfollamento alle due classiche appena disputate e altrettante riservate ai purosangue Arabi, oltre a due handicap che significa spettacolo, uno dei quali riservato ai cavalieri e alle amazzoni. Otto corse in totale, sei volte in pista piccola e due in quella dritta, sempre in erba, con distanze che andranno dai 1000 fino ai 1900 metri.  Apertura del pomeriggio alle 14,25 con le femmine di due anni , rigorosamente al debutto, nel premio Marguerite Vernaut , sublime creazione della contessa Orietta Incisa capace di vincere  le Champion  a Newmarket. Saranno in cinque e per la vincitrice si apriranno le gabbie del prossimo Perrone nel derby day. I maschi risponderanno, sempre di due anni e sui 1000, nella terza corsa alle 15,40 nel Toulouse Lautrec, sempre Dormello, straordinario campione, laureato nel Milano e nell’Italia, una delle ultime invenzioni del Mago di Dormello. Anche qui in cinque, tutti inediti, primo step verso il lontano Primi Passi. Per i gentlemen e le amazzoni ecco la seconda corsa, alle 15,05, che ricorda la figura stupenda di Roberto Bottanelli, non soltanto mirabile cavaliere ma anche straordinario proprietario che con Welnor conquistò il Derby.  Saranno in ben 11 sui 1900 con in alto Blanc Menteur ,Have a Cigar , Eutropia e Chiamami Boss. Ecco la novità : il Saccaroa e il Doria sono stati spostati non più in preparazione delle classiche sul miglio ma come sfollamento e soprattutto come preparazione al prossimo Sbarigia, soprattutto il Doria. Prima si disputerà il Saccaroa, (quinta corsa alle 16,50) femmina straordinaria capace di doppio Elena – Parioli, sul miglio e con cinque al via. Si tratta di Cacahuete, Nisida, Orange Crush, Private Getaway e Sora Lina. Il pendent, Doria , sesta corsa alle 17,25, ovviamente sempre sul miglio , sette al via, potrebbe lanciare verso la listed del derby day cavali come Super Matteo, il quarto del Daumier vinto da Melfi, Lord of Rules , terzo del Rumon in autunno, Fly By Fly , quarto nel Pisa, Barno che è quinto nel Gardone di Maturlo. Insomma un bel campo , certamente per il laureato via libera verso lo Sbarigia. Da non perdere le due prove per Purosangue Arabo, la prima per i tre anni in agenda alle 16,15 come quarta corsa, premio Anica sul miglio mentre quella per gli anziani sempre sul miglio sarà la settima corsa alle 18,05. Gran chiusura di pomeriggio alle 18,40 con la seconda tris, il premio Brecciaia sui 1400 con ben 15 protagonisti, perizia di difficile soluzione con forse tra i possibili Yukkhe ,Bluma , Meran, Allen Key, Rose Zhar. Otto corse e tutte con un buon motivi di interesse per un bel primo maggio. In settimana si correrà ancora venerdì e domenica mentre l’avvicinamento al Derby sarà scandito da convegni di venerdì e domenica.