LE SIGNORE DELL'IPPICA 2019

Lunedì 28 ottobre , Sala Protomoteca in Campidoglio

IL PREMIO
XVIII EDIZIONE
Un Gala di premiazione che ogni anno, in sedi di straordinario pregio, festeggia le eccellenze al femminile che nell'ambito della loro vita professionale abbiano saputo creare un connubio indissolubile con il mondo del cavallo. Il premio ha raggiunto il traguardo delle diciotto edizioni.

LA LOCATION
CAMPIDOGLIO - SALA DELLA PROTOMOTECA
28 ottobre 2019

Ore 17:30
La Sala della Protomoteca è una del le più prestigiose del Campidoglio. Riccamente arredata e decorata. Dal suo ter razzo si possono ammirare i celebri Fori Imperiali. Vi si accede da Palazzo Senatorio oppure dalla Piazza del Campidoglio, attraverso la Scalinata del Vignola. Utilizzata oggi per cerimonie pubbliche e conferenze stampa, la Protomoteca nasce come sala per la raccolta di busti di personaggi illustri. A voler la fu papa Pio VI I che nei primi anni del l '800 decise di arricchire gli arredi del Campidoglio con i busti di italiani celebri: ecco allora Leonardo, Dante, Petrarca, Michelangelo e tanti altri che hanno lasciato una traccia in questa città, e che in questo modo ancora oggi partecipano alla vita di Roma.

LE PREMIATE

MARTA RISARI
VICE DIRETTORE GENERALE – POLICLINICO UNIVERSITARIO CAMPUS BIO-MEDICO
"Sono cresciuta in una famiglia milanese dove il contatto con la natura e la relazione con gli animali - soprattutto cavalli e cani - era nel la quotidianità ed era fonte di un costante stupore, interesse e gioia. Tutto questo mi è rimasto “dentro” e mi ha accompagnato in qualche modo anche nelle esperienze professionali. Dopo la laurea in economia e Commercio all' Università Bocconi, mi sono occupata di realtà formative, dirigendo Collegi universitari prima a Verona, poi a Milano e Roma. Nel la formazione delle soft skills dei giovani ho cercato di dare spazio a modalità esperienziali a contatto con la natura, come le indimenticabili uscite a cavallo in riva al mare o nei boschi, proprio come occasioni privilegiate per aiutare gli studenti ad assaporare l’armonia e i l bello. Dal 2009 lavoro in ambito sanitario, al Policlinico Universitario Campus Bio-Medico e dal 2011 ricopro il ruolo di Vicedirettore Generale. All’interno dei programmi di formazione del personale proposti dal servizio Risorse Umane della nostra Università, mi sono fatta promotrice del metodo Manimal, un approccio innovativo brevettato dalla dott.ssa Letizia Carbonetti e dal dott. Vito Marzullo, che si basa sul rapporto uomo-cavallo, in un percorso che accompagna nel lo sviluppo delle capacità dell’intelligenza emotiva. Il lavoro fatto in scuderia a contatto con i cavalli, ha permesso al personale del front end del Policlinico di sperimentarsi sul concetto di “connessione” con l’altro, quindi con il cavallo, con il team e con sé stessi e di avviare un percorso di riconoscimento di empatia e sintonia, di superamento del le paure, di fiducia e solidarietà con i colleghi."

MELANIE GRUBER
CAMPIONESSA DI SALTO OSTACOLI E ISTRUTTRICE
Melanie Gruber è una campionessa di salto ostacoli e una istruttrice. Oggi è una figura di riferimento del mondo equestre per risultati, passione e cuore. Tre volte sul gradino più alto del podio nei campionati italiani assoluti, oggi infonde ai suoi allievi valori preziosi e forse accantonati in virtù di un agonismo sfrenato che - a volte - contraddistingue i nostri tempi. L’amore per i cavalli, il rispetto per i giovani, il rigore, la crescita: Melanie Gruber ha fondato la propria carriera sul merito, dimostrando una volontà ferrea e una ostinazione straordinaria nel farsi largo in una realtà - quella sportiva - ancora dominata da uomini. Altoatesina, laureata in Economia, ha unito la crescita personale a quella agonistica. Istruttrice di terzo livello Fise, nonché tecnico e docente ASI, organizza concorsi, dirige un Centro Ippico ma soprattutto guida i ragazzi e le ragazze in un percorso di eccellenza. Lo sport come palestra di vita dove le sconfitte e le vittorie insegnano ai più giovani ad affrontare la vita e il futuro che verrà. “Il ruolo dell’istruttore di equitazione - dice Melanie - è cambiato molto negli ultimi venti anni. Siamo diventati, a fianco dei nostri cavalli, ‘insegnanti per la vita’. Il nostro è uno sport completo. Lo pratichiamo immersi nella natura, a contatto diretto con un animale grande, potente, generoso ma anche fragile e delicato. Il Cavallo ha bisogno di noi, delle nostre cure e attenzioni, come ne necessitano i ragazzi che imparano il senso della responsabilità, a rispettare e ad amare il proprio partner, atleta silenzioso, compagno, amico. Il tempo trascorso dai ragazzi in scuderia li porta lontano da social e da ogni forma di dipendenza. Finalmente alzano la testa dal cellulare e dal computer per rendersi conto che ad attenderli c’è un mondo meraviglioso, vivo, emozionante. Rispetto e dedizione sono stati e sono i punti chiave insieme alla passione e all'amore per il mio lavoro.

REBECCA DAMI
AMAZZONE
"Innamorata dalla bellezza e da l’eleganza del cavallo sin dai primi anni di vita dove la passione scorreva lungo le vene. Ho incominciato il mio feeling equino con la monta inglese al centro di equitazione Groppoli di Pistoia dove ho imparato a cavalcare ed è stata un’esperienza indimenticabile durata diversi anni. Le scuole superiori le ho frequentate a l’istituto Tecnico Agrario di Pescia dove mi sono diplomata nel 2007 ma durante il percorso ho avuto il piacere nell’anno 2004 di frequentare uno stage assieme al veterinario Cesare Niccolai presso l’ippodromo Sesana di Montecatini Terme, da montecatinese un occasioni imperdibili avere la possibilità di fare ciò che ti piace in casa propria. Da quel momento lì il trotto è entrato a far parte della mia vita! Qui ho conosciuto il mio compagno Francesco Facci allenatore e guidatore del trotto che mi ha dato un grande aiuto per incominciare il corso Gentlemen e Amazzoni nell’anno 2013. Il debutto in pista ha tardato di un po’ di mesi si parla di aprile 2014 perché a gennaio dello stesso anno è nato mio Figlio Marco Facci. Per i primi anni dal 2014/2018 ho guidato cavalli esclusivamente di proprietà al momento 8 poi dal 2018 ad oggi posso guidare anche i cavalli non di proprietà. Sempre nel 2014 ho avuto l’onore di disputare la prima corsa al trotto montato vincendola con Il cavallo Nu Bleu a Montecatini Terme dopo diversi anni di stop per questa disciplina."

GIUSEPPINA SICILIANO
PROPRIETARIA
"Sono nata a Pomigliano D’Arco (NA), il 4 febbraio 1968, ma attualmente risiedo in Svizzera, dove mi sono trasferita nel 2013. Ho frequentato il liceo artistico con cui ho coltivato la passione per la fotografia e fino al 2002 sono stata imprenditrice nella ristorazione in Italia. Oggi in Svizzera sono invece presidente di una società farmaceutica. Parlo diverse lingue come Napoletano, Italiano, Inglese e Francese, quanto basta per capire e farsi capire insomma! Ho un compagno che amo da 25 anni, Luigi Roveda, e una splendida figlia di 20 anni, Asia Martina. Ho sempre avuto una sola grande passione: i cavalli da corsa dai foals in su’, passione condivisa con mio marito, proprietario attivo con successo, da alcuni anni anche sulle piste italiane con risultati in continua crescita"

ELEONORA DI GIUSEPPE
CONSIGLIERE FEDERALE DELLA FISE
Follemente innamorata dei cavalli sin da piccola, opera da almeno 20 anni nel mondo del cavallo, con le diverse istituzioni competenti e nei molteplici ambiti: sportivo, legislativo, giuridico, formativo, didattico, terapeutico, del benessere, della promozione e della comunicazione. Ha iniziato a montare a cavallo da bambina praticando diverse discipline, e con il concorso ippico di Piazza di Siena, ha iniziato a dedicarsi all'organizzazione dei grandi eventi equestri: nel 1998 l'esperienza dei WEG –i Giochi Equestri Mondiali- di Roma poi, nell’ambito della Federazione Italiana Sport Equestri. È stata consulente del Ministero della Salute per il benessere degli equidi dal 2009 al 2011, mentre all’inizio dello scorso quadriennio olimpico è stata chiamata a coordinare le Attività Istituzionali per la FISE e nel 2017 è stata eletta Consigliere federale della Federazione Italiana Sport Equestri. “Il cavallo è atleta, co- terapeuta, compagno di sport e di vita: il cavallo è una risorsa sociale insostituibile che va rispettata e valorizzata”. Già membro della Commissione Salute del Cavallo e del Binomio ASI con cui nello scorso quadriennio olimpico (2013/2016) ha collaborato anche allo studio e alla predisposizione di importanti normative del Settore Sport Equestri ASI. Questi i principi di riferimento di ogni sua attività e soprattutto nell'ambito della strenua lotta iniziata a dicembre 2017 per mantenere presso la FISE la norma che prevede la non macellazione dei cavalli che, iscritti nei ruoli FISE, sono parte della comunità sportiva sotto l’egida del CONI.

CRISTINA FANTONI
GIORNALISTA E CONDUTTRICE TELEVISIVA
Cristina Fantoni è una giornalista e conduttrice televisiva nata a Bologna il 12 aprile 1973, laureata in Scienze Politiche con una tesi sul linguaggio del calcio. Dopo anni di gavetta tra radio e carta stampata romana, approda a Tmc nel 1996, entrando a far parte della gloriosa redazione sportiva di Telemontecarlo. Nel 1996 conduce i l tg sportivo TMC Sport su TMC ed è inviata per i Campionati Mondiali di Sci Alpino. Diventa un volto conosciuto anche per il calcio poiché è inviata per i Mondiali di Francia (1998) e gli Europei di Belgio – Olanda (2000) tanto che presenta trasmissioni sportive come Mondocalcio, Goleada, Victory e Le partite non finiscono mai. Nel Passaggio della rete a La7 comincia a collaborare anche con la redazione news, arrivando alla conduzione del tg serale delle venti, senza abbandonare la passione per lo sport. Segue i Giochi Olimpici di Torino (2006) ed i Mondiali di calcio di Germania (2006) conducendo anche un approfondimento sul Campionato Mondiale di Calcio del 2010 e del 2014. Segue per anni come inviata e bordocampista la Nazionale Italiana di Rugby, impegnata nel Sei nazioni e nei Test Match internazionali. Nel corso degli anni di carriera ha avuto modo di scoprire quasi tutte le discipline sportive, senza mai nascondere una passione, e una buona dose di curiosità, per il mondo dell’ippica e le più importanti corse di galoppo, oltre ad aver manifestato un chiaro interesse per le recenti tematiche legate all' Ippodromo Capannelle.

COSTANZA LALISCIA
CAMPIONESSA ENDURANCE
"Mi chiamo Costanza Laliscia, ho appena compiuto 20 anni e le mie più grandi passioni sono l’endurance, i cavalli e tutti gli sport equestri. Sono cresciuta in questo mondo, tra cancelli veterinari e le linee di partenza, grazie a mio padre Gianluca, anche lui cavaliere di endurance e campione del mondo nel 2005. Ho iniziato a gareggiare in Endurance nel 2008, acquisendo prime esperienze nel salto a ostacoli, completo e dressage. I miei valori fondamentali sono forza, coraggio, determinazione e fair play. Il mio numero preferito è l '8 e mi piace indossarlo sempre in gara. La relazione speciale che creo con i miei cavalli e la mia determinata passione per lo sport in generale mi hanno dato risultati sempre ambiziosi nonostante la mia giovane età. Molti sono stati i momenti e le emozioni magnifiche che ho vissuto; molto stimolante e importante è stata la vittoria del mio primo Campionato italiano Pony all'età di 9 anni. Impossibile dimenticare! Mi considero molto determinata nel raggiungere tutti i miei risultati sportivi e, sin dalle mie prime esperienze, mi sono resa conto che il cavallo sarebbe diventato per me uno dei migliori compagni di vita!
Lo scorso agosto ho vinto il campionato europeo a Euston Park, un sogno che portavo con me fin da bambina. Raggiungere questo obiettivo non è stato solo un grande risultato, ma anche e soprattutto un nuovo punto di partenza e uno stimolo a fare sempre meglio e un modo per puntare sempre più in alto!
"

Clicca qui per scaricare la versione completa della Cartellina "Le Signore dell'Ippica"
Torna Indietro